Gli accessori Telair superano una dura prova in Africa

Tre viaggiatori esperti sono partiti per la spedizione Transafrica 2020 su un camper di trent’anni fa motorizzato Iveco e dotato di climatizzazione Telair

Lugo di Ravenna (15 giugno 2020) - Il mensile italiano PleinAir ha pubblicato un lungo reportage sul viaggio intrapreso da tre italiani a bordo di un camper Laika Laserhome 61, equipaggiato per questa speciale occasione con generatore e climatizzatore Telair. Il viaggio doveva attraversare tutta l’Africa, dal Marocco al Sudafrica, ma prima del confine con il Camerun l’equipaggio è stato costretto a tornare sui suoi passi a causa della guerra insorta in quel paese.

Giuseppe Berardi, l’ideatore di questo viaggio, cita vari episodi nel suo emozionante reportage in cui il climatizzatore Telair DualClima è stato di grande aiuto nell’infuocato caldo africano.

Così è, per esempio, quando l’equipaggio si trova nel Sahara Occidentale e il termometro segna 35 gradi all’ombra. Il piacevole flusso di aria fresca permette all’equipaggio di soggiornare a bordo del veicolo in un clima confortevole anche nelle ore centrali della giornata. 

E il climatizzatore DualClima 8400H. dotato di pompa di calore, si rivela prezioso anche per riscaldare l’abitacolo del glorioso Laserhome, per esempio a Boujdour, lungo la costa Atlantica del Marocco, quando la sera le temperature precipitano e il sistema di riscaldamento primario si blocca per un problema tecnico. 

Le conclusioni dei tre viaggiatori sono che la combinazione del generatore Telair Energy 2510B con il climatizzatore DualClima 8400H è stata senza dubbio una scelta vincente.

E così la pensa anche il giornalista tecnico della testata italiana PleinAir (Giovanni Battista Bertolani), che dopo aver raccolto le impressioni dei viaggiatori sull’affidabilità e l’efficienza dei prodotti Teleco/Telair scrive: “La presenza a bordo del generatore di corrente ha garantito un’autonomia energetica che dovendo attraversare una parte d’Africa fatta di lunghi trasferimenti nella natura semi deserta ha dato quel po’ di sicurezza in più che fa la differenza in un viaggio di questo tipo. La facilità di accensione del gruppo elettrogeno Telair Energy 2510B che non ha mai richiesto più di tre tentativi nonostante la benzina di qualità sconosciuta e il doppio utilizzo del condizionatore Telair DualClima 8400 H hanno fatto realmente la differenza”.

Un viaggio che si può considerare un test on the road dei prodotti Teleco/telair e che testimonia la qualità e l'affidabilità degli accessori progettati e costruiti dall’azienda italiana, anche in situazioni estreme come quelle vissute nel continente africano e caratterizzate da strade polverose, umidità altissima, bassa qualità del combustibile e caldo torrido, 

La Transafrica 2020, non è conclusa, ma è solo rimandata assicurano i componenti dell’equipaggio.

 

Connect